Articoli Sustinentesi

 

In Parrocchia
Il Ventennale del Coro "S. Chiara"
                                                           di Mario Ginelli 

 

Home > Articoli

Correva l'Anno Domini 1991 quando Sustinente accolse il nuovo Parroco don Lucio Poltronieri chiamato dal Vescovo Mons. Caporello a sostituire il claudicante Don Carlo Turazza, prevosto protempore per la tragica e immatura scomparsa di Don Paolo Bazzotti, nominato reggente della Parrocchia di San Michele Arcangelo soltanto pochi mesi prima.

Al cospetto di una comunità frastornata dal succedersi di sconcertanti avvenimenti, ma altresì in atteggiamento festoso nell'accogliere il nuovo pastore, Don Lucio manifesta su Puntelli la sua fiducia in un favorevole e fruttuoso rapporto collaborativo alla fine di favorire il benessere di tutti.

Il Coro di Santa Chiara, che si forma in quel tempo, costituisce uno dei tanti frutti dello spirito collaborativo tra parroco e comunità e nel tempo in grado di rendere sempre più "opera bella" la celebrazione eucaristica nella liturgia della chiesa sustinentese.

Sotto l'esperta guida del maestro Daniele Morandini e il sensibile accompagnamento all'organo di Andrea Lui prima e di Giovanna Carlotti poi, il gruppo di coriste ha nel tempo sempre più affinato il modo di approcciarsi agli eventi, anche per aspettative importanti, e l'impegno per rendere il canto consono alla tematica liturgica.

La ricorrenza è stata portata a conoscenza della comunità parrocchiale nella Santa Messa di domenica 9 ottobre e fatta segno da Don Lucio con un pubblico omaggio alle apprezzate coriste, ai loro stimati organisti, e al loro prestigioso maestro.

La foto di rito col prevosto e il gradito ospite Mons. Caporello, viene pubblicata con la speranza di suscitare forti desideri di avvicendamenti per continuare a riproporre nel tempo "l'opera bella" tanto cara all'attuale Vescovo Mons. Roberto Busti.

Coro "Santa Chiara"
coro "Santa Chiara"

articolo tratto dal periodico locale "Album" n. 9 di martedi 15 novembre 2011